Non eri un solo semplice asso di bastoni

ma come  scivolare su una strada bagnata

farsi male e ridere di sano cuore per il cambio repentino di prospettiva

le scene erano tante così mutevoli così volubili …

non c’era un sentimento privilegiato e spesso li si confondeva

 

dovevo esserti più vicina dovevo e non l’ho fatto

e così il tempo ti ha portato via

come se tu  fossi

un raggio di luna all’alba

un raggio di sole al tramonto

elemento primordiale di tanta dolce assurdità

che noi chiamiamo ancora Vita..

My Silver Surf

 

a Marco Matarazzo (29.05.2011)